“Sei troppo poco attraente per me, ti lascio!” Lei però trova un modo per rivoluzionare la sua vita

Ecco la fantastica storia di Tatiana e di come è riuscita ad essere finalmente ciò che aveva sempre desiderato, ecco l’intervista esclusiva:

 

  1. CHI E’ TATIANA?

Sono una sognatrice (e sogno in grande), adoro scrivere e praticare yoga e mindfulness. Sono anche Blogger, consulente per la gestione dei Social Media, collaboratrice di Accademia della Felicità e un po’ di altre cose.

 

  1. COME NASCE LA TUA IDEA DEL BLOG GREEN TEA FOR BREAKFAST?

Il blog Green Tea For Breakfast unisce due mie grandi passioni: la comunicazione e le tematiche relative al benessere personale. Nasce nel marzo 2015 e mi ha dato grandi soddisfazioni ma soprattutto mi diverto moltissimo ad occuparmene.

 

  1. RACCONTACI DEI BLOGGER LUNCH CHE ORGANIZZI A MILANO E DINTORNI

Essere blogger implica lavorare molto spesso in solitudine. Questo a me non dispiace per niente perché puoi ‘dettare’ tu i ritmi e le tue regole in completa autonomia. A volte, però, si ha bisogno di un confronto con persone che lavorano nel tuo stesso campo. Da lì è nata l’idea dei ‘Blogger Lunch’ pranzi aperti ai blogger ma anche a chi lavora nel mondo digital oppure è semplicemente curioso. Inizialmente, si trattava di un incontro al mese a Milano, ogni volta in un locale diverso. Ora invece questo appuntamento si sta evolvendo e a poco a poco si delineerà in modo diverso. Non sarà più un incontro mensile, sarà meno frequente ma più bello, più studiato nei dettagli a partire dalla location e… dai piatti portati in tavola!

  1. DAI BLOGGER LUNCH A UNA LINEA DI PIATTI E TAZZE. RACCONTACI COSA TI HA ISPIRATO E PERCHE’

Durante i ‘Blogger Lunch’ ho iniziato a pensare che sarebbe stato più piacevole avere degli ‘oggetti’ dedicati all’evento, mangiare su piatti dedicati al ‘blogger lunch’ ecc.  Poi ho pensato che, in realtà, ogni giorno era buono perché un blogger avesse un suo ‘blogger lunch’ a casa propria, cioè un pranzo oltre che buono, anche bello. E da lì è nata l’idea di una linea di prodotti, innanzitutto per blogger ma poi, anche per persone che amano i dettagli e la cura dell’estetica e della tavola. Conoscevo (e utilizzavo) da diverso tempo la piattaforma di E-commerce Etsy dove ho sempre trovato oggetti originali e belli. A maggio di quest’anno, quindi, ho iniziato la ricerca di qualche artista della ceramica della mia zona (Varese – alto Milanese) che mi aiutasse a rendere concreta quest’idea. E l’ho trovata, anche se non è stato per niente semplice. Anche la scelta del nome non è stata immediata. Dopo averci pensato un po’, ho deciso di chiamare il mio negozio Lucky Day perché vorrei che gli oggetti che vendo ‘portassero fortuna’ alle persone che li comprano. Già solo il fatto di mangiare in un piatto così carino, trasforma un giorno normale in un giorno fortunato. Questa è la mia idea. Si ricollega al principio, che tanto amo, di apprezzare le piccole cose quotidiane che possono, da sole, già renderci un po’ più felici.