RICORDIAMO IL VERO MOTIVO PER CUI SI FESTEGGIA L’8 MARZO FESTA DELLA DONNA

RICORDIAMO IL VERO MOTIVO PER CUI SI FESTEGGIA L’8 MARZO FESTA DELLA DONNA

Che l’8 marzo si commemori la festa della donna, è un fatto risaputo, ma del perché di questa celebrazione, non tutti ne sono a conoscenza. Il significato della Festa della Donna ha radici storiche, memorabili. Pur essendo divenuta una ricorrenza quasi consumistica, la festa della donna conserva una accaduto reale, doloroso e significativo.

La storia: Nel lontano 1908, a New York, 129 operaie dell’industria tessile “Cotton” scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. La ribellione si protrasse per alcuni giorni finché, l’8 marzo, il proprietario Mr. Johnson bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire dallo stabilimento. Ci fu un incendio doloso e le 129 operaie prigioniere all’interno dello stabilimento morirono arse dalle fiamme. Da allora, l’8 marzo è stata proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne. La commemorazione, tutta americana, delle vittime è stata poi accolta in tutto il mondo come la giornata simbolo del riscatto femminile. L’iniziativa di celebrare la giornata internazionale della donna fu presa per la prima volta nel 1910 da Clara Zetkin a Copenaghen durante la Conferenza internazionale delle donne socialiste.
Perchè la mimosa: La scelta di utilizzare la mimosa come simbolo della festa della donna risale al 1946, quando le organizzatrici delle celebrazioni romane cercavano un fiore di stagione a buon prezzo.