Lucca. Si risveglia dal coma dopo dieci anni: ho incontrato Dio.

Lucca. Si risveglia dal coma dopo dieci anni: ho incontrato Dio

donna-in-coma_1129127

Incredibile storia accaduta a Lucca. Marta Capissola si è risvegliata finalmente dal coma. Marta ha avuto una storia molto particolare e travagliata. Circa dieci anni fa, nel lontano maggio 2006, ha avuto un tragico incidente d’auto che le ha provocato una forte emorragia interna, seguita da un coma che i medici han sempre reputato irreversibile. Ma la speranza dei genitori e degli amici è sempre rimasta viva. Ogni giorno, il padre Aldo, pregava sul suo letto d’ospedale.

Poi, ieri, in un freddo giovedì di marzo, la sorpresa più bella: Marta si risveglia dal coma, proprio quando tutti meno se le aspettavano. Appena ha aperto gli occhi lo stupore si è materializzato sugli occhi del padre, Aldo, e degli amici presenti in quella spoglia camera dell’ospedale di Lucca. “Non ci credevamo” ha detto l’amico Alberto “Una grande gioia ci ha spezzato il cuore. Mi sono commosso e sono scoppiato a piangere”. Dopo qualche ora, ha parlato Marta con i genitori e con i giornalisti che, prontamente, sono giunti in ospedale per sentire le prime parole della ragazza ormai trentenne.

La donna, perché è di donna che ora si tratta, ha parlato diffusamente dell’aldilà: “Sono stata un tempo che mi è sembrato infinito in un altro mondo. C’era un grande prato verde e si poteva volare. Ho visto tanta gente, tutti erano felici, la nudità non creava scandalo e tutti erano liberi di fare ciò che meglio gli pareva. In questo posto non c’è distinzione di razza, di sesso e di età. Ognuno si dedica al mestiere che gli pare. Passavo giornate a discutere con Flaubert a leggere libri di Zola e a correre con gli altri. Ricordo che mi sono anche innamorata, di un bel ragazzo con la barba crespa. Non so ancora il suo nome, molte cose le ho completamente dimenticate. Un giorno poi, una voce mi ha detto: “Figliola tornerai lì, sulla Terra. Metto fine a questa sofferenza, la tua storia terrena ancora non è finita. Ci rivediamo fra un po’”. E allora mi son trovata di nuovo qui. Devo riabituarmi a tornare alla vita vera. Ma, insieme agli altri, ce la farò”.

Ora Marta è in riabilitazione. I medici dicono che entro 2 mesi potrà riprendere le normali attività quotidiane. Una storia assurda ed emozionante che fa bene al cuore. Facciamo alla donna i nostri migliori auguri di ripresa e di buona vita futura.

Dai anche un’occhiata alle nostre pagine su Facebook.

Se vuoi, puoi inviarci video, notizie o semplicemente scriverci attraverso il modulo contatti,

gli articoli saranno pubblicati solamente dopo poche ore dal tuo invio!

Se ti è piaciuto l’articolo, condividilo o lascia un commento sotto, e facci sapere cosa ne pensi!

Continuate a navigare nel sito, attraverso le varie categorie o gli articoli correlati!

Buona Visione! Grazie a tutti voi lettori e fateci sapere cosa ne pensate!